Make-up occhi

Make-up occhi

TRUCCHI PER GLI OCCHI

Eye-liner
Viene utilizzato per donare intensità allo sguardo e si applica tracciando una linea continua sopra le palpebre, che deve essere diritta e precisa. E’ sconsigliato a chi possiede un’arcata sopraccigliare cadente o palpebre lievemente rugose. Quando l’occhio è piccolo è meglio tracciare una linea sottile, magari sfumata con un po’ di ombretto; al contrario, se l’occhio è grande il tratto può essere più marcato, specie per un trucco da sera.

Matita
Serve per delineare sopracciglia ed interno occhi, ma può anche essere utilizzato come valido sostitutivo dell’eye-liner. Per il contorno occhi, i colori più utilizzati sono: nero, marrone, verde e blu, ma esistono in commercio matite di tutti i colori, per realizzare un trucco sempre diverso e personalizzato. Sulle palpebre, si traccia una linea vicino alle ciglia, che viene poi sfumata con un pennello di martora: è meglio usare una matita medio-morbida. Sulle sopracciglia, si tracciano brevi segni simili di colore e forma identica a quelli naturali: è consigliata una matita medio-dura.

Mascara
Si adopera per donare colore alle ciglia, allungandone la forma arcuata e donando spessore. E’ venduto pratici contenitori, contenenti dosatore e spatolina. Deve essere applicato partendo dalla radice, sollevando leggermente la palpebra per evitare che venga macchiata. Infine, si separano le ciglia con un apposito pettinino. Il colore più utilizzato è il nero, seguito dal marrone (specie su pelli molto chiare), ma esistono mascara di tutti i colori. Il blu, ad esempio, viene scelto soprattutto in associazione ad un make-up dai toni freddi, mentre colori più tenui come il glicine e il bianco vengono utilizzato per ritoccare le punte delle ciglia dopo l’applicazione il mascara nero.

Ombretto
Serve per vivacizzare le palpebre, aumentandone o diminuendone profondità e volume in base alla forma degli occhi. Prima di applicare l’ombretto, è meglio tracciare con una matita una linea sottile lievemente sfumata. In commercio se ne possono trovare di tutti i tipi: quelli tradizionali vengono venduti in polvere compatta, in contenitori contenenti uno o più colori con i relativi sfumini, ma ve ne sono anche sottoforma di rossetti o creme da applicare con un apposito pennellino. Ne esistono di diversi colori, che possono essere adoperati insieme o singolarmente. Quelli satinati sono particolarmente indicati per ravvivare la tonalità naturale della pelle; i colori pastello come l’azzurro, il lilla e il pistacchio per le pelli più giovani; rosa e ed albicocca per le pelli abbronzate. Da evitare, invece, i madreperlati a chi possiede piccole imperfezioni, che tali colori renderebbero più marcate.

 
 
 
 
 

Articoli

 

Ti Piace vetrine