La cristalloterapia

La cristalloterapia

Le proprietà dei cristalli.

La cristalloterapia, conosciuta e praticata da tempi antichissimi, fonda i suoi presupposti sul campo energetico posseduto dalle pietre, fruttando l’emissione e l’assorbimento delle irradiazioni prodotte dai cristalli sull’organismo umano.

La qualità delle irradiazioni emanate dai cristalli dipende dagli elementi naturali che li compongono, dalla loro natura e distribuzione interna ed, infine, delle evoluzioni geologiche subite.

La cristalloterapia si integra perfettamente sia con la medicina tradizionale che con quelle alternative, non avendo effetti collaterali né sostanze intossicanti, contribuendo a ripristinare l’equilibrio psico-fisico del paziente. Questi potrà essere curato utilizzando i cristalli secondo le modalità diverse.

Le più praticate sono le seguenti.

- Energie congiunte: il paziente si distende e, rilassandosi, pone la pietra sulla zona da curare; il guaritore tiene il cristallo nella mano sinistra, mettendo la mano destra sulla parte del corpo speculare a quella dell’assistito

- Contatto permanente: si indossa una catenina a ciondolo che racchiuda la pietra, in modo che sia costantemente a contatto con il corpo del paziente.

- Applicazione su punti di pressione: è il metodo più efficace, prevede la digitopressione praticata con il cristallo in determinati punti del corpo del paziente

 
 
 
 
 

Articoli

 

Ti Piace vetrine