Fare sesso sviluppa l’intelligenza?

Fare sesso sviluppa l’intelligenza?

Finalmente ci siamo, ecco la bella notizia che stavamo tutti aspettando: sembrerebbe che fare sesso fa diventare più intelligenti.

Andiamo con ordine. Che il sesso (sicuro) sia la panacea di molti mali, è un dato assodato, supportato da relazioni scientifiche e pubblicazioni. L’immunologo Schledlovski, ad esempio, ha rilevato che durante i rapporti sessuali si verifica un aumento, quantificato intorno al 30%, del numero di cellule che eliminano gli agenti patogeni presenti nell’organismo. Addirittura, l’incremento salta al 150% durante l’orgasmo. Quindi: il modo migliore per combattere una malattia banale come il raffreddore è restare sotto le coperte…con qualcuno!

Da sempre l’attività fisica è associata al benessere psico-fisico; uno stile di vita sano, accompagnato da una dieta equilibrata e la pratica costante di uno sport, contribuiscono al ringiovanimento del fisico, e non sarà difficile dimostrare qualche anno in meno rispetto alla vostra reale età anagrafica. Se, poi, volete essere davvero giovani, fare sesso ricompenserà ampiamente i vostri sforzi: una ricerca britannica su un campione di 3500 persone fra i 21 ed i 101 anni ha dimostrato che le coppie che hanno rapporti tre volte la settimana arrivano a dimostrare fino a dieci anni di meno! In particolare questo varrebbe per le donne perché gli ormoni prodotti durante l’attività sessuale (gli estrogeni) contribuiscono a mantenere la tonicità della pelle, i capelli lucidi e brillanti e prevengono rughe e cedimenti.

Per restare in tema di donne, una notizia interessante per loro, ma soprattutto per i relativi partner: gli estrogeni non sono gli unici ormoni prodotti durante l’attività sessuale. Fare sesso contribuisce al rilascio delle endorfine, antidolorifici naturali in grado di alleviare o eliminare il dolore. Vacilla, quindi, l’antica scusa del mal di testa grazie una ricerca condotta da neurologi dell’Università di Munster sulla cefalea a grappolo. I ricercatori hanno, infatti, dimostrato che il rapporto sessuale durante un attacco di cefalea ha portato ad una sensibile riduzione del dolore nei pazienti intervistati mentre, in alcuni casi, ne ha addirittura provocato la scomparsa.

L’attività sessuale avrebbe un effetto benefico non solo sulla testa, quanto anche sul cervello: uno studio condotto dai ricercatori dell’Università del Maryland ha dimostrato che fare sesso in modo frequente contribuisce allo sviluppo delle cellule cerebrali. In particolare, si osserverebbe la crescita di nuovi neuroni nell’ippocampo, la parte del cervello dove vengono creati i ricordi a lungo termine. Questo metodo di stimolazione della neurogenesi in età adulta (ovvero lo sviluppo dei neuroni) sarebbe stato pensato allo scopo di ripristinare la funzione cognitiva nei…topolini di mezza età. Eh, già: per il momento, queste ricerche sono state condotte sui topolini da laboratorio, però non è detto che gli stessi effetti non si possano riscontrare anche sul cervello umano.

È dimostrato che allenare il proprio cervello aiuta a sviluppare nuovi neuroni, così come è certo che fare sesso con le dovute precauzioni non è dannoso per la salute. Quindi, in attesa di eventuali smentite (che si spera non arriveranno mai), possiamo sempre impegnarci e dare il nostro contributo alla ricerca scientifica, dimostrando i fatti di persona.

 
 
 
 
 

Articoli

 

Ti Piace vetrine