Smettere di fumare

Smettere di fumare

Smettere di fumare è una scelta tanto giusta quanto difficile da prendere. Innanzitutto, essendo un vizio ed un abitudine al tempo stesso, molte persone smettono per alcuni giorni, riprendendo dopo poco tempo per mancanza di volontà.

Altri, invece, pur essendo a conoscenza dei rischi e dei pericoli che il tabagismo comporta, sottovalutano il problema pensando che tanto a loro non succederà. Purtroppo non è così: è stato dimostrato che addirittura il fumo passivo causa seri danni alla salute.

Nascondersi dietro le frasi “fumo solo due o tre sigarette al giorno” o, peggio, “sono in grado di smettere quando voglio”, è sicuramente sbagliato. Sì, perché se è vero che smettere è possibile, non deve essere certo un motivo per iniziare e, comunque, rappresenta una grande sfida con se stessi. Per aiutarvi in questo percorso, ecco quindi tutti i vantaggi che recherà la vostra persona gettato via l’ultimo fatidico pacchetto.

Vantaggi per l’uomo

  • Riduzione del rischio di impotenza.


Vantaggi per la donna
  • Aumento della fertilità
  • Possibilità minor di avere nascituri sottopeso.
  • Aumento dell’età di menopausa.


Vantaggi comuni
  • Miglioramento della respirazione, meno tosse, bronchiti ed influenza.
  • Minor rischio di tumori, infarto, patologie circolatorie e cardiache o di ostruzione delle arterie.
  • Una pelle più bella, denti più bianchi e senza macchie, ed un alito più fresco.
  • Maggior rispetto di se stessi e degli altri, che ve ne saranno riconoscenti.
  • Risparmio economico.
  • Riscoperta di sapori e profumi e scomparsa dei cattivi odori da vestiti ed ambienti.
  • Miglioramento del sonno.


L’American Cancer Society riassume le 9 motivazioni principali che dovrebbero indurre ogni fumatore a smettere, riportando i vantaggi che ne potrà trarre l’organismo: dai 20 minuti immediatamente successivi ai vantaggi ottenuti dopo 10 anni di totale astinenza.

  • Entro 20 minuti: si normalizza la pressione arteriosa, si normalizza il battito cardiaco, torna normale la temperatura di mani e piedi.
  • Entro 8 ore: scende il livello di anidride carbonica nel sangue, si normalizza il livello di ossigeno nel sangue.
  • Entro 24 ore: diminuisce il rischio di attacco cardiaco.
  • Entro 48 ore: iniziano a ricrescere le terminazioni nervose, migliorano i sensi dell’olfatto e del gusto.
  • Entro 72 ore: si rilassano i bronchi, facilitano il respiro, aumenta la capacità polmonare
  • Da 2 sett. A 3 mesi: migliora la circolazione, camminare diventa sempre meno faticoso aumenta del 30% la funzione polmonare.
  • Da 3 a 9 mesi: diminuiscono affaticamento, respiro corto, sinusite e tosse, aumenta il livello di energia generale.
  • Entro 5 anni: la mortalità da tumore polmonare per il fumatore medio (un pacchetto al giorno) scende da 137 per centomila persone a 72. Dopo dieci anni scende a 12 per centomila che é la normalità.
  • Entro 10 anni: le cellule precancerose vengono rimpiazzate, diminuisce il rischio di altri tumori: alla bocca, alla laringe, all'esofago, alla vescica, ai reni e al pancreas.

 
 
 
 
 

Articoli

 

Ti Piace vetrine