Tipologie di massaggio

Tipologie di massaggio

Massaggio rilassante: aiuta ad alleviare lo stress e la fatica, andando ad agire sulle principali zone ove si accumula tensione: testa, collo, braccia, schiena, piedi ed, in generale, ogni parte del corpo.

In questo modo, ne aumenta la flessibilità, migliorando la circolazione sanguigna, stimolando il flusso di energia psico-fisica e donando una sensazione di intensa vitalità e di estremo relax.

Massaggio estetico: stimolando la circolazione sanguigna e quella linfatica periferica, rallenta l’invecchiamento cutaneo e la formazione delle rughe. Agevola il ricambio cellulare e l’eliminazione delle tossine, rassodando e riattivando le fibre muscolari. Inoltre, dona tono ed elasticità alla pelle.

Massaggio linfodrenante: favorisce il flusso della linfa, rendendo possibile l’eliminazione del ristagno e facendo in modo che non si saturi di sostanza di scarto. Agevolando il passaggio della linfa verso i gangli linfatici regionali e superficiali viene attivato, di conseguenza, l’intero sistema linfatico.

Massaggio anticellulite: agendo sulla microcircolazione corporea, vengono attivati i processi di filtrazione e di riassorbimento, che contribuiscono ad eliminare i resti metabolici presenti nei muscoli e nel tessuto connettivo delle regione trattate.

Massaggio sportivo: migliora le generali condizioni psico-fisiche, eliminando lo stato di affaticamento, prevenendo o curando possibili traumi dell’apparato muscolo-tendineo. Può essere effettuato prima, durante e dopo la competizione, divenendo parte integrante dell’allenamento dell’atleta.

Massaggio riabilitativo: eseguito da un fisioterapista, consente di agevolare il processo guarigione ed il ritorno alla normalità, in seguito a traumi e operazioni chirurgiche.

Massaggio connettivale: praticato a fini terapeutici, privilegia le connessioni dell’apparato neurologico nella cura di emicranie, cefalee ed, in generale, delle patologie ortopedico-traumatologiche.

Cranio sacrale: opera sul sistema cranio-sacrale, ovvero dalla testa, lungo la colonna vertebrale, fino all’osso sacro. Particolarmente indicato nella cura di traumi fisici, emotivi, disturbi funzionali (digestivi, mestruali, nervosi,ecc.) e sintomatologie persistenti, consente di ripristinare l’equilibrio psico-fisico della persona, risolvendo le cause profonde sottese a sbilanciamenti psichici, somatici, energetici. Stimola la naturale capacità di autoguarigione del corpo.

Riflessologia plantare: tecnica praticata sotto la zona plantare in punti precisi, corrispondenti ai vari organi del corpo, va ad agire su di essi per vie riflesse.

Massaggio shiatsu: tecnica di digitopressione giapponese a fini terapeutici, dona una generale sensazione di benessere a tutto il corpo, favorendo il naturale riequilibrio energetico. E’ orientata a curare le cause profonde del malessere.

Massaggio thai: praticato dai monaci buddisti della Tailandia, combina i punti di digitopressione della medicina cinese con le tecniche di stretching dello yoga indiano. E’ finalizzato al raggiungimento di uno stato di elevazione emotiva e spirituale.

Massaggio ayurvedico: energetico, olistico, avvolgente e intuitivo, agisce sul sistema muscolare e circolatorio, mettendo in atto i concetti orientali di energia. Particolarmente rilassante, dona una profonda sensazione benessere a livello psicofisico. Migliora il ritorno venoso, la stimolazione del sistema linfatico, la circolazione arteriosa, il metabolismo e l’eliminazione delle scorie.

Massaggio Indonesiano: unisce le tecniche di riflessologia plantare a quelle proprie del massaggio linfodrenante, attraverso la pressione e lo stiramento dell’apparato osteoartromuscolare. Dona una piacevole sensazione di rilassamento e di benessere, migliorando notevolmente anche il tono della pelle.

 
 
 
 
 

Articoli

 

Ti Piace vetrine