Yoga

Yoga

Le antiche origini dello yoga risalgono al V secolo a.C., quando il filosofo indiano Patanjali mise a punto un insieme di tecniche finalizzate al raggiungimento di un completo equilibrio psico-fisico e spirituale.

Considerata la loro complessità, l’approccio a tali procedure deve essere eseguito in modo guidato e graduale, rispettando fedelmente le norme che regolano le differenti posizioni yoga (le asana), senza sforzarsi troppo od accelerare i tempi. Seguiranno poi metodologie più delicate ed approfondite: la respirazione (pranayama), le contrazioni (bandha e mudras), la concentrazione ed, infine, la meditazione.

Il termine yoga (dal sanscrito yuj = unione) indica l’unione dell’anima individuale con lo Spirito. Rappresenta uno dei 6 sei sistemi ortodossi della filosofia induista, insieme al Vedanta, il Mimamsa, il Samkhya, il Vaisesika e lo Nyaya. La disciplina dello yoga che prevede il percorso dei seguenti sentieri:

  • Hatha Yoga: yoga delle posizioni corporee.
  • Mantra Yoga: lo yoga dell’emissione dei suoni sacri.
  • Laya Yoga: lo yoga dei suoni astrali.
  • Karma Yoga: lo yoga dell’azione.
  • Jnana Yoga: lo yoga della conoscenza e della saggezza.
  • Bhakti Yoga: lo yoga della devozione.
  • Raja Yoga: lo yoga della meditazione.


Ogni trattamento terapeutico prevede su una procedura specifica, che consiste in una sequenza di asama calibrata sia in base all’età del paziente, che sul tempo che egli ha a disposizione. La procedura è soggetta a molteplici modifiche, soprattutto in relazione alla risposta del paziente.
Le terapie, variabili nella loro durata ed intensità, possono venire interrotte od abbandonate se i sintomi del disturbo vengono meno (o si affievoliscono), oppure, qualora il paziente prendesse coscienza dell’origine del proprio malessere: il più delle volte bastano una serie di asana praticate con costanza.

Lo yoga terapeutico consiste in una tecnica di auto-cura, finalizzata alla correzione delle cattive abitudini alimentari o degli stili di vita sbagliati all’origine di malattie e disturbi vari.
La salute psico-fisica dipende principalmente da due fattori vitali: la flessibilità, l’elasticità e la forza della spina dorsale, ed il funzionamento corretto degli organi posti nella cavità toracico-addominale. D’altra parte, stress, tensioni e preoccupazioni in genere si riflettono necessariamente sul corpo: è per questo motivo che gli esercizi devono avvenire in condizione di massimo rilassamento muscolare, indotto volontariamente da parte dell’individuo stesso.

In campo medico, le tecniche yoga sono particolarmente efficaci nel curare e prevenire i seguenti disturbi: asma bronchiale, disturbi cardiovascolari, ulcera, coliti, gastriti, stati ansioso-depressivi, disturbi legati allo stress o a sovraffaticamento, esaurimenti nervosi, astenia, disturbi psicosomatici e psichici.

 
 
 
 
 

Articoli

 

Ti Piace vetrine